Indice articoli

Il file immagine e il mirino

1000D_04La EOS 1000D con il sensore Cmos da 10,1 Megapixel formato APS-C (fattore d’ingrandimento x1,6) stupisce per la sua qualità, con delle immagini fedeli e una resa cromatica ottimale anche in situazioni difficili e alle alte sensibilità, supportato egregiamente dall’affidabile e collaudato processore d’immagine DIGICIII derivato direttamente dai modelli professionali, assicura con la sua velocità un accensione in tempi rapidi della fotocamera e un’immediata operatività portando la macchina a uno scatto continuo fino a 3 fotogrammi al secondo in JPEG e un salvataggio immediato dei file nella scheda di memoria SD o SDHC.


Tabella


Il mirino sufficientemente ampio con copertura del 95% della scena inquadrata e con un autofocus ad area allargata a 7 punti selezionabili singolarmente per inquadrare con tre modalità il base alle caratteristiche del soggetto:

•    ONE-SHOT: soggetti immobili, la fotocamera esegue la messa a fuoco una sola volta.
•    AI-SERVO: soggetti in movimento, le impostazioni di messa a fuoco ed esposizione vengono continuamente regolate.
•    AI-FOCUS: a seconda del movimento del soggetto la fotocamera passa tra ONE-SHOT e AI-SERVO compromesso tra le due precedenti modalità.

Nel mirino troviamo anche tutte le informazioni relative all’esposizione: velocità otturatore, valori apertura diaframma, blocco AE, livello \ compensazione esposizione,  bilanciamento del bianco, valori ISO, conferma messa a fuoco, informazioni sulla scheda SD e l’icona del flash con il suo stato.

1000D_05