Tags: corsairreviewrecensioneaioHydro H80i V2Corsair Hydro

Corsair Hydro H80i V2 33

Come avete visto nella recensione del fantastico case Mid-Tower Corsair Crystal 570 RGB (QUI) avevamo ricevuto da Corsair anche un AIO da 120 mm Corsair Hydro H80i V2. Pertanto siamo quì ad analizzarlo seppur il modello è già da diverso tempo uscito in commercio; questo appartiene alla ben conosciuta e affermata serie Hydro. Serie che da sempre offre ottime prestazioni e un’ampia gamma di soluzioni per soddisfare ogni esigenza ed impiego. Il Corsair Hydro H80i V2 è un All-In-One con radiatore da 120 mm classico ma Oversized con uno spessore di ben 49 mm. Per offrire le migliori prestazioni dissipative sono state incluse due ottime ventole da 120 mm PWM modello SP120L. Ventole che riprendono del tutto le specifiche dei modelli standalone in commercio. Partiamo subito con l’analisi di questo piccolo gigante.

Fondata nel 1994 come Corsair Microsystem, intenta inizialmente a produrre chip di cache L2 per i processori, sposta la sua produzione verso moduli DRAM, dato che Intel con l’uscita del Pentium Pro integra la cache di L2 nella CPU.

Corsair logo

Avvia così la produzione prima dei chip di DRAM per il settore server, poi percepisce le potenzialità del nascente settore dell’overclock e della poca presenza di prodotti altamente selezionati e si fa strada realizzando e facendosi apprezzare anche a livello professionale con prodotti tecnicamente all’avanguardia e molto performanti curando in particolar modo l’aspetto estetico. Ad oggi il catalogo produttivo Corsair vanta prodotti che vanno dagli Alimentatori per finire a sistemi completi per il raffreddamento a liquido, dagli chassis alle unità a stato solido SSD non dimenticando la nuova linea di periferiche da gaming. Corsair inoltre di recente ha aggiornato anche il suo logo caratterizzato dall’inconfondibile veliero.


Di seguito riportiamo le caratteristiche principali:

  • Radiatore con spessore maggiorato
  • Doppia Ventola da 120 mm 4 Pin PWM
  • Installazione veloce e sicura
  • Tubi Maggiorati e Rivestiti con Calza
  • Corsair Link
  • Illuminazione Logo RGB
  • Compatibile Intel Socket LGA1155/1156/1150 e AMD Socket AM2/AM3/FM1/FM2

Di seguito riportiamo le caratteristiche tecniche dei componenti.

specifiche


Il Corsair Hydro H80i V2 ci verrà consegnato sempre nella classica confezione di cartone dai classici colori Nero/Giallo. Design classico e riportate le principali informazioni, dettagli e immagini illustrative.

Corsair-Hydro-H80i-V2-1  Corsair-Hydro-H80i-V2-2

Con un’apertura a ‘’Blocco Note’’ avremo accesso all’interno della confezione. Qui troveremo tutti i componenti e relativo bundle in buste di plastica ben ospitati a loro volta in una sagoma di cartone.

Corsair-Hydro-H80i-V2-3

Estratto tutto il necessario dalla confezione avremo dunque:

  • Dissipatore Corsair Hydro H80i V2
  • 2x Ventole Corsair SP120L PWM
  • 1x staffa di ritenzione in acciaio per socket AMD (Intel premontata di serie)
  • 8x viti in acciaio M3 per le due ventole fornite
  • 4x distanziali per socket Intel 2011
  • 4x distanziali per socket Intel 115x/1366
  • 4x distanziali per i socket AMD
  • 4x dadi in acciaio zigrinati
  • 8x rondelle
  • 1x backplate in plastica
  • 1x cavo USB per connessione alla scheda madre (Corsair Link)
  • Manualistica

Corsair-Hydro-H80i-V2-4

Bundle ricco e completo per un facile montaggio.


Passiamo dunque ad analizzare il dissipatore All-in-One Hydro H80i V2. Come potrebbe suggerire il nome questo dovrebbe essere la seconda revisione del modello H80i ma in realtà è l’evoluzione o più precisamente il cambio di serie dai modelli GT. Precisamente avremo lo schema a seguire che porta Corsair a snellire e semplificare, per l’utente finale, la scelta tra l’intera gamma AIO Hydro:

  • H80i GT = H80i V2
  • H100i GTX = H100i V2
  • H110i GT = H110i
  • H110i GTX = H115i

Il modello H80i V2 va comunque a migliorare ulteriormente il design e le prestazioni. Il Corsair Hydro H80i V2 è un AIO con radiatore da 120 mm ed è provvisto di doppia ventola da 120 mm per creare sin da subito una configurazione Push/Pull e garantire così un’ottima dissipazione con qualsiasi CPU e su qualsiasi socket visto il pieno supporto. Non dimentichiamo di ricordarvi che il modello H80i V2 come tutti gli altri ad eccezione del modello H110i sono sempre prodotti da Asetek, storico partner OEM di Corsair.

Il design è classico grazie ad una colorazione interamente nera.

Corsair-Hydro-H80i-V2-10  Corsair-Hydro-H80i-V2-11  Corsair-Hydro-H80i-V2-12

Partiamo come di consueto dal radiatore. Abbiamo un radiatore in alluminio verniciato di nero e di dimensioni maggiorate rispetto ad uno classico proprio per garantire migliori prestazioni dissipative. Parliamo di 155 x 120 mm e spessore di ben 49 mm. Con l’H80i V2 avremo una maggiore superficie e area da dissipare ma le due ventole SP120L compiranno efficientemente il loro dovere. Per il Corsair Hydro H80i V2 avremo inoltre un valore FPI che si attesterà a 21. Valore sicuramente valido per un AIO da 120 mm.

Corsair-Hydro-H80i-V2-8  Corsair-Hydro-H80i-V2-9  Corsair-Hydro-H80i-V2-20

Abbiamo visto anche come è diventato uno standard integrare supporti laterali con finecorsa per le viti in modo da evitare di avvitare troppo, far scendere la vite nel corpo lamellare e nel peggior dei casi ‘’bucare’’ il radiatore.

Nella parte inferiore il radiatore troveremo dei classici adesivi con seriali e informazioni aggiuntive.

Corsair-Hydro-H80i-V2-17

I lati del radiatore Corsair Hydro H80i V2 sono inoltre caratterizzati da inserti, in plastica, di colore grigio riportanti il logo Corsair. Giusto per mantenere su di un certo livello il design complessivo.

Corsair-Hydro-H80i-V2-13  Corsair-Hydro-H80i-V2-14

Passiamo ora ai tubi impiegati. Anche questi sono stati migliorati, di serie in serie, fino ad arrivare a tubi di sezione esterna (OD) da circa 16 mm di diametro con un rivestimento in calza simil fibra di carbonio che ne completa il design complessivo.

Corsair-Hydro-H80i-V2-19

Tubi con una lunghezza di circa 23 cm più che sufficiente per posizionare il dissipatore nelle diverse zona di un case. La sezione, i materiali e la lunghezza degli stessi inoltre non creeranno alcun problema per la gestione e flessione in caso di spazi ristretti.

Corsair-Hydro-H80i-V2-27  Corsair-Hydro-H80i-V2-21

Dettaglio rivestimento.

Corsair-Hydro-H80i-V2-22

Passiamo ora al corpo principale dell’AIO ovvero il blocco pompa/waterblock. Corsair negli ultimi modelli ha aggiornato anche tale design. Passeremo dunque dalla classica forma quadrata ad una ottagonale realizzata con una scocca in plastica semilucida. Lo spessore sarà di soli 35 mm e quindi un design Low-Profile.

Corsair-Hydro-H80i-V2-23  Corsair-Hydro-H80i-V2-24  Corsair-Hydro-H80i-V2-25

Nella parte superiore troveremo inoltre un inserto, sempre in plastica e di colore grigio, con il logo Corsair. Tale inserto potrà essere rimosso e sostituito con altri di colore diverso. In commercio Corsair, per il momento, ha solo quelli in colorazione Rossa e Blu. Interessante per coloro che vorranno personalizzare nel miglior dei modi la propria Build.

Corsair-Hydro-H80i-V2-29

Possiamo altresì notare la disposizione diversa dei tubi che non sporgeranno più lateralmente ma partiranno dall’alto di tale blocco. Ciò favorirà l’orientamento e la flessibilità.

Tornando velocemente al blocco pompa/waterblock troveremo nella zona inferiore un connettore Mini-USB a cui dovremo collegare il cavo USB in dotazione per eventualmente usufruire del Corsair Link giunto alla versione 4.0. In questo modo potremo variare anche l’illuminazione del logo Corsair con una gamma RGB.

Corsair-Hydro-H80i-V2-28

Da notare come nel Corsair Hydro H80i V2 l’alimentazione necessaria l’illuminazione del logo LED RGB nonché della pompa basterà un singolo cavo a 3 Pin tachimetrico, a differenza dei fratelli maggiori con anche un cavo SATA, che ci permetterà anche di visualizzare gli RPM. Dal blocco pompa/waterblock partirà anche un cavo sdoppiato a 4 Pin a cui collegare le due ventole in dotazione. Infine la pompa integrata nel Corsair Hydro H80i V2 ha una velocità massima di circa 3000 RPM.

Corsair-Hydro-H80i-V2-31

Capovolgiamo infine il blocco per accedere alla base di contatto del Corsair Hydro H80i V2. Come osserviamo avremo sempre una base in rame con una forma pre-applicata di pasta termica. Suggeriamo sempre di rimuoverla e sostituirla con una di vostro gradimento. Base in rame di forma circolare con una finitura sabbiata e non levigata a specchio come in alcuni modelli precedenti. Lungo il perimetro sono presenti le classiche viti di sicurezza per evitare di aprire il dissipatore, invalidare la garanzia e creare problemi.

Corsair-Hydro-H80i-V2-30

Prima di passare alla fase di montaggio analizziamo velocemente le due ventole incluse nel bundle. Con il Corsair Hydro H80i V2 troviamo due ventole da 120 mm modello SP120L con connettore 4 Pin PWM. Sono un modello rivisito delle classiche SP per gli AIO o per i case del brand californiano.

Rispetto alle classiche SP120 queste offrono un design più classico e elegante grazie ad una colorazione nera e grigia.

Troveremo il frame di colore Nero e le 7 pale di colore Grigio scuro. Non manca un adesivo Corsair nella parte frontale.

Corsair-Hydro-H80i-V2-5  Corsair-Hydro-H80i-V2-6

Sono ventole a 12 V con una potenza di 0.8 A. Velocità massima di circa 2500 RPM e una portata di 71 CFM. La rumorosità per una ventola di queste prestazioni si attesta a 37.68 dBA. Insomma sono ventole per chi cerca prestazioni dissipative ottime. Naturalmente sono un’ottima scelta per un radiatore spesso come il Corsair Hydro H80i V2.

Corsair-Hydro-H80i-V2-7

Passiamo ora a dare uno sguardo al software Corsair Link giunto alla versione 4.0.


Per prelevare la versione più recente del Corsair Link ci basterà collegarci al seguente indirizzo: http://www.corsair.com/en-us/support/downloads e selezionare dal Menù a tendina ‘’Corsair Link’’. Proseguendo preleveremo l’ultima versione disponibile.

Nel caso lo avessimo già installato sicuramente ricevere un avviso di una versione più recente.

Ci basterà a seguire installarlo e in pochi passaggi potremo monitorare ogni paramentro del nostro sistema. La versione Corsair Link 4.0 è stata migliorata di release in release e corretti numerosi bug riscontrati nelle precedenti versioni.

Con il Corsair Link 4.0 avremo un software di monitoraggio stabile e ampiamente personalizzabile. In primis ricordiamo che tale software ci servirà a gestire il nostro dissipatore AIO Corsair e solo in un secondo momento a monitorare altri componenti quali SSD, scheda video, scheda madre.

Una volta avviato il software ci troveremo di fronte un’interfaccia aggressiva e sgargiante grazie ad un tema con texture esagonale di colore Rosso e Nero. Potremo selezionare tra le impostazioni una delle 4/5 Skin a disposizione.

Software che ci caratterizza per la presenza di 5 Menù o per meglio dire Voci principali. Queste saranno ‘’Home’’, ‘’Configure’’, ‘’Profile’’, ‘’Option’’ e ‘’Graphing’’.

In ‘’Home’’ avremo un riepilogo dei valori relativi a schede madre, CPU, AIO, SSD e scheda video. Potremo così osservare le temperature, gli RPM e per la scheda madre anche i voltaggi.

Corsair Link_4-1

Nel rettangolo relativo al nostro AIO potremo accedere anche a funzioni avanzate per la gestione dell’illuminazione. Potremo settare non solo il colore di nostro interesse ma anche impostare un Warning visivo impostando colore e soglia di temperatura. In questo modo e come vediamo di default se dovessimo superare i 45 gradi il LED posto sul blocco pompa/waterblock diverrà Rosso. Eventualmente potremo però anche disattivare completamente l’illuminazione.

Corsair Link_4-2  Corsair Link_4-3

In ‘’Configure’’ troveremo un’immagine illustrativa di un case Corsair ma potremo tramite il tasto destro del mouse sceglierne uno diverso tra quelli a lista o caricare un’immagine di nostro interesse. A lato troveremo anche una serie di rettangoli con i valori di Temperatura e altre informazioni che potranno essere trascinati in corrispondenza del componente o del valore.

Corsair Link_4-4  Corsair Link_4-5  Corsair Link_4-6

In ‘’Profile’’ tramite il Menù a tendina potremo impostare uno dei tre Profili preimpostati (Quiet, Balanced e Performance) o crearne uno ex novo. In questo modo potremo preferire una rotazione delle ventole più conservativa rispetto ad una più spinta.

Corsair Link_4-7

Come vediamo avremo un grafico personalizzabile e possibilità di impostare da un ulteriore Menù a tendina i parametri o agire manualmente sulla curva.

Corsair Link_4-7a

In ‘’Option’’ accederemo a diverse opzioni che ci permetteranno di avviare il Corsair Link con il sistema o meno, di mostrare la temperatura in grado Celsius o Fahreinheit o ancora impostare la lingua di visualizzazione Italiano, variare la Skin e molto altro.

Corsair Link_4-8  Corsair Link_4-9  Corsair Link_4-10  Corsair Link_4-11  Corsair Link_4-12

Infine in ‘’Graphing’’ potremo abilitare un Grafico a lato per monitorare l’andamento delle temperature e valori.

Corsair Link_4-13

Corsair al pari del software CUE per le periferiche da Gaming ha fatto notevoli passi in avanti anche per i software di gestione degli AIO.

Prima di spostarci alla fase di montaggio vi lasciamo con alcune immagini dell’illuminazione a LED dell’AIO Corsair Hydro H80i V2.

Corsair-Hydro-H80i-V2-LED-1  Corsair-Hydro-H80i-V2-LED-2  Corsair-Hydro-H80i-V2-LED-3  Corsair-Hydro-H80i-V2-LED-4


Siamo arrivati alla fase di montaggio del Corsair Hydro H80i V2, operazione che non ha richiesto molto tempo. I passaggi da seguire sono stati:

  • Smontare la scheda madre dal case
  • Rimuovere il precedente dissipatore e pulire l’IHS della CPU dalla precedente pasta termica
  • Inserire il backplate nel retro della scheda madre
  • Avvitare i quattro distanziali in acciaio
  • Stendere la pasta termica (nel nostro caso abbiamo utilizzato quella in dotazione per la prova dell’impronta e dopo sostituita con una Arctic Cooling MX-4 per i test)
  • Adagiare il dissipatore
  • Far congiungere i fori della staffa premontata del dissipatore con i fori delle staffe per il socket scelto
  • Avvitare i quattro dadi
  • Connettere il connettore 3 pin del blocco pompa/waterblock al connettore CPU_Fan sulla scheda madre
  • Passaggio aggiuntivo di installare le due ventole sul radiatore

Eseguiti questi passaggi, abbiamo il nostro Corsair Hydro H80i V2 installato e siamo pronti per accendere il nostro PC con il nuovo dissipatore.

Corsair-Hydro-H80i-V2-32  Corsair-Hydro-H80i-V2-33  Corsair-Hydro-H80i-V2-34  Corsair-Hydro-H80i-V2-35  Corsair-Hydro-H80i-V2-36  Corsair-Hydro-H80i-V2-37

Essendo un AIO non avremo nessun tipo di problema con RAM High Profile, Schede video o altri componenti. Unico accorgimento le misure da prendere per l’installazione nel vostro case visto che installando anche le due ventole fornite in dotazione avremo uno spessore di ben 10 cm.


Abbiamo effettuato i nostri test con una piattaforma Intel LGA 1151, con CPU dotata di architettura Skylake. Nel dettaglio:

sistema

I test sono stati effettuati con AIDA64 utilizzando il tool integrato System Stability Test con le opzioni Stress CPU, FPU, Cache e Memory attive. Le temperature sono sempre rilevate grazie al sistema integrato di AIDA64. La pasta termica usata è una Arctic Cooling MX-4.

Abbiamo scelto di utilizzare AIDA64 per i futuri test in quanto risulta un software più facilmente confrontabile con un eventuale test casalingo da parte di ognuno di voi nonché un software in continuo aggiornamento a nuove piattaforme.

Siamo quindi passati alla fase di test che si è articolata in due configurazioni e precisamente quella a Default con Turbo Boost ed una con frequenza pari a 4,5 GHz.


Il Corsair Hydro H80i V2 ha ottenuto davvero ottimii risultati grazie anche ad una configurazione Push/Pull nativa.

Per quanto riguarda il Corsair Hydro H80i V2 sono stati utilizzati 2 differenti settings/profili:

  • LOW RPM: ventole impostate manualmente a circa 900 RPM.
  • HIGH RPM: ventole impostate manualmente a circa 2400 RPM.

Test 4.2

 

Test 4.5

Rumorosità

La rumorosità generata da ventole che possono garantire ben 2400 RPM ciascuna è davvero notevole. Consigliamo dunque di lasciare il controllo PWM attivo e non forzare la velocità della ventola al massimo dei giri come abbiamo fatto noi per testare la valenza del dissipatore. Potrete altresì impostare il Profilo Quiet o Balanced se siete attenti alla rumorosità della vostra Build.


Oro HD new

Prestazioni 5 stelle Prestazioni ottime merito di Radiatore Oversized, due ventole Corsair SP120L e una pompa da quasi 3000 RPM decisamente inudibile.
Prezzo 4 stelle Circa 110€, prezzo alto per un AIO 120 ma le prestazioni ci sono tutte. Soggettivo per molti.
Design 4,5 stelle Design interessante grazie alla forma ottagonale del blocco pompa/waterblock in unione a tubi con calza simil fibra di carbonio.
Bundle 4,5 stelle Completo e classico per assicurare il supporto ad ogni Socket in commercio.
Ventola  5 stelle Due ventole Corsair SP120L PWM con prestazioni ottime.
Montaggio 5 stelle Veloce e collaudato.
Complessivo 5 stelle  

 

Giungiamo al termine di questa ulteriore recensione che ha messo in luce l’ottima qualità costruttiva e prestazionale del piccolo gigante Corsair Hydro H80i V2. Corsair negli anni ha saputo imparare dagli errori e si è saputa perfezionare. Ricordiamo inoltre che il 90% dei modelli della serie Hydro sono prodotti da Asetek. Dunque un plauso va naturalmente a quest'ultima; ottima collaborazione tra i due brand.

La combinazione di design e prestazioni della nuova serie ‘’Hydro’’ ha semplificato anche la scelta per l’utente finale che viene posto ora dinanzi una graduale scaletta di prodotti.

Il Corsair Hydro H80i V2 con un radiatore Oversized da 49 mm, due ventole SP120L PWM e design classico e di qualità offre tutto quello che si può cercare in un prodotto senza alcun tipo di manutenzione come può essere un impianto a liquido.

Il prezzo del Corsair Hydro H80i V2 si attesta a circa 110€, prezzo alto per un 120 mm ma da considerare comunque Radiatore più spesso, due SP120L in bundle, prestazioni ottenibili, Corsair Link e una garanzia di ben 5 Anni. Insomma la scelta può essere sicuramente ‘’Worth’’.

Il Corsair Hydro H80i V2 è disponibile anche da Amazon al seguente link: http://amzn.to/2hESatJ.

Pro

  • Radiatore Oversized 49 mm
  • Prestazioni e Qualità complessiva
  • Ottime Ventole SP120L PWM da 2400 RPM
  • Corsair Link 4.0
  • Illuminazione LED RGB Logo
  • Garanzia 5 Anni
  • Possibilità di cambiare colore inserto Logo

Contro

  • Prezzo (soggettivo)
  • Ventole rumorose al massimo dei giri

Si Ringrazia Corsair per il sample fornitoci.

Tommaso Mele

 

Commenta sul forum