Tags: LEDTt eSportsbacklightswitch meccaniciTt eSPORTS Poseidon ZPoseidon Z reviewPoseidon Z recensioneswitch kailh

TteSports Poseidon Z 25Quest’oggi in anteprima italiana lo staff di Xtremehardware.com vi presenta la Tt eSPORTS Poseidon Z, tastiera full layout dotata di retroilluminazione blu e tasti multimediali nonché switch meccanici. La Poseidon Z è la prima tastiera meccanica prodotta dalla Tt eSPORTS, divisione gaming, del brand storico Thermaltake. Vedremo nel corso di questa recensione come si comporta e le sue caratteristiche principali.

 

 

 

 

 

Tt-eSPORTS-logo

 

Thermaltake è uno tra i principali produttori nel mercato ICT a livello mondiale. Possiede tre brand principali tra cui Thermaltake, Tt eSPORTS (il brand gaming) e LUXA2 (brand per accessori), i cui canali di distribuzione sono presenti in Europa, America, Oceania, Giappone e China, con un totale di 95 distributori regionali ed oltre 4000 negozianti sul territorio.

Tt eSports è uno dei brand più conosciuti nell’ambiente del gaming internazionale e da anni fornisce ai migliori team professionisti accessori e periferiche da gaming; è presente inoltre in molti eventi internazionali come partner e sponsor ufficiale. La filosofia del brand gaming di Thermaltake è quella di fornire i migliori prodotti sempre all’avanguardia. Nel corso degli anni Tt eSports ha commercializzato prodotti unici come il mouse da gaming Level 10m o le cuffie della stessa linea.

 


Specifiche Tecniche

Procediamo dunque ad elencare brevemente le caratteristiche della tastiera meccanica Tt eSPORTS Poseidon Z:

 

specifiche

 

Le dimensioni della Poseidon Z sono di una classica full layout dotata di una retroilluminazione a LED blu impostabile su quattro livelli. La tastiera è dotata anche di tasti multimediali attivabili tramite il tasto Fn ed è possibile regolare sempre l’intensità della retroilluminazione tramite i tasti Fn + F11 ed F12. La Poseidon Z è dotata di switch meccanici di colore blu che ricordiamo essere di tipo cliccabile a differenza di quelli rossi o neri di tipo lineare. Il Layout di digitazione nel nostro sample è Tedesco (QWERTZ) ma in commercio è disponibile quello US. Purtroppo manca il layout italiano, ormai sempre meno utilizzato su tastiere meccaniche da gioco.

 


Confezione e Bundle

La confezione della Poseidon Z è realizzata in cartone e presenta una grafica molto aggressiva per valorizzare al meglio il prodotto. Nella parte frontale trova posto un’immagine illustrativa della tastiera, i vari loghi e un talloncino che ci ricorda che il modello in questione adotta switch meccanici di colore blu.

 

TteSports Poseidon_Z_1  TteSports Poseidon_Z_2  TteSports Poseidon_Z_3  TteSports Poseidon_Z_4  TteSports Poseidon_Z_5

 

Nel retro invece troviamo un ulteriore immagine illustrativa che ci spiega le principali caratteristiche del prodotto.

 

TteSports Poseidon_Z_6  TteSports Poseidon_Z_7  TteSports Poseidon_Z_8  TteSports Poseidon_Z_9  TteSports Poseidon_Z_10  TteSports Poseidon_Z_11  TteSports Poseidon_Z_12  TteSports Poseidon_Z_13

 

Ai lati troviamo le stesse informazioni presenti nella parte frontale.

 

TteSports Poseidon_Z_18  TteSports Poseidon_Z_19

 

Stesso dicasi per la parte superiore ed inferiore della confezione.

 

TteSports Poseidon_Z_14  TteSports Poseidon_Z_15  TteSports Poseidon_Z_16  TteSports Poseidon_Z_17

 

Passiamo dunque all’unboxing della tastiera:

.be">

 


La Tastiera

Aperta la confezione troviamo la tastiera ospitata in una busta pluriball.

 

TteSports Poseidon_Z_20

 

Sotto la tastiera troviamo il relativo bundle che si compone di:

 

TteSports Poseidon_Z_21

 

Procediamo dunque ad analizzare la Tt eSPORTS Poseidon Z. La Poseidon Z, come abbiamo già detto, è una tastiera full layout dunque dotata anche del tastierino numerico e con layout di digitazione tedesco (nel sample da noi ricevuto). La colorazione è nera opaca ed il design è sobrio ed essenziale. In commercio comunque esiste il layout US mentre manca quello italiano ormai sempre meno utilizzato dai produttori di tastiere meccaniche da gaming salvo per qualche brand. La Poseidon Z è dotata di switch meccanici blu che non sono i classici Cherry MX ma sono dei Kailh. I Kailh sono switch meccanici simili ai Cherry MX ma con un costo leggermente inferiore. A livello estetico e funzionale cambia ben poco dai classici Cherry MX. La Poseidon Z adotta quindi questi Kailh di colore blu che ricordiamo sempre essere di tipo cliccabile e diversi dai lineari Rossi o Neri. La Poseidon Z è commercializzata soltanto con switch meccanici blu e marroni che possono essere utilizzati per vari utilizzi, dalla scrittura al gaming a differenza di quelli lineari (rossi o neri) che spesso sono indicati soltanto per il gaming. La struttura della Poseidon Z comunque permette senza problemi di sfruttare la tastiera sia per il gaming che per la digitazione. Altra caratteristica della Poseidon Z è senza dubbio la retroilluminazione a LED blu che per molti risulta essere più rilassante rispetto ad un’illuminazione rossa. La tastiera permette di impostare tale retroilluminazione su quattro differenti livelli permettendo di scegliere l’intensità più adatta alle proprie esigenze. Possiamo dire già da ora che con il secondo livello di illuminazione la tastiera acquista un aspetto migliore e permetterà di sfruttare la Poseidon Z ad ogni Lan Party. La tastiera inoltre è dotata di tasti multimediali attivabili tramite il tasto Fn; quest’ultimo servirà anche per variare l’intensità della retroilluminazione. Non manca, essendo una tastiera da gaming, la possibilità di disattivare il tasto Windows in game in modo da evitare, cliccando, di tornare al desktop mentre si è magari in una sessione di gioco concitata. Tale funzione è facilmente attivabile premendo il tasto con due frecce sopra il tastierino numerico.

 

TteSports Poseidon_Z_22  TteSports Poseidon_Z_23  TteSports Poseidon_Z_24  TteSports Poseidon_Z_26  TteSports Poseidon_Z_27  TteSports Poseidon_Z_25

 

I lati della Poseidon Z hanno una linea semplice, ma anche qui spicca l’effetto opaco che caratterizza l’intera superfice della tastiera.

 

TteSports Poseidon_Z_37  TteSports Poseidon_Z_38

 

Nella parte inferiore della Poseidon Z troviamo invece i classici gommini lungo il perimetro che permetteranno di mantenere saldamente la tastiera al piano di lavoro. La Poseidon Z è inoltre dotata di classici piedini, rivestiti alla base in gomma, che permetteranno di rialzarla e dunque avere un maggiore comfort nella digitazione. Non manca inoltre una pratica canalina che ci permetterà di effettuare un leggero cable management del cavo USB.

 

TteSports Poseidon_Z_28  TteSports Poseidon_Z_29  TteSports Poseidon_Z_30  TteSports Poseidon_Z_31  TteSports Poseidon_Z_32  

 

Una volta aperti i piedini abbiamo la possibilità di rialzare la tastiera di circa 2 centimetri.

 

TteSports Poseidon_Z_35  TteSports Poseidon_Z_36

 

Il cavo USB 2.0 non è rivestito in treccia di tessuto ma da semplice gomma. Avremmo preferito su una tastiera di questo genere un cavo in treccia di tessuto.

 

TteSports Poseidon_Z_33

 

Il connettore USB 2.0 non è placcato in oro ed anche qui avremmo preferito che lo fosse.

 

TteSports Poseidon_Z_34

 

Prima di procedere alla fase di test vi riportiamo alcune immagini degli switch meccanici Kailh di colore blu celati sotto i tasti in ABS.

 

TteSports Poseidon_Z_39

 

La Poseidon Z permette, come abbiamo detto, di variare l’intensità dell’illuminazione su quattro livelli e vi mostriamo le immagini con le varie intensità.

 

TteSports Poseidon_Z_40  TteSports Poseidon_Z_41  TteSports Poseidon_Z_42  TteSports Poseidon_Z_43

 


Antighosting

A livello di antighosting, la Poseidon Z è in grado di offrire un Key Rollover da massimo (6KRO), quindi avremo la possibilità di premere praticamente ogni tasto contemporaneamente. La stessa Tt eSPORTS dichiara comunque nelle specifiche un intervallo di tasti premuti di 6-8. 

Abbiamo provato le più svariate configurazioni di Key Rollover senza avere mai problemi o la preoccupazione che qualche tasto non venisse registrato. Questa funzionalità nei giochi FPS è forse superflua in quanto difficilmente vengono utilizzati oltre 6 tasti, anche in sessioni caotiche. Discorso diverso vale per un RTS o un MMORPG dove la pressione di più tasti garantisce combo perfette.

 

Vediamo quindi alcune configurazioni di tasti provate:

 

antighosting  antighosting-1  antighosting-2  antighosting-3

 


Impressioni d’uso

Dopo alcuni giorni di prove in molteplici ambiti di utilizzo, possiamo dire che la Poseidon Z ha svolto egregiamente ogni compito. La differenza dei Kailh dai classici Cherry MX non si è fatta sentire ma analizziamo comunque nel dettaglio le impressioni.

 

Ergonomia

La Poseidon Z ha già di base una buona regolazione dell’altezza ma per avere un maggior comfort consigliamo di aprire i piedini e dunque rialzare la tastiera. Il modello provato è dotato di switch meccanici Kailh blu (in commercio sono disponibili anche i Brown) ideali ormai per un utilizzo a 360 gradi. Inoltre non abbiamo avvertito una differenza tangibile dai classici Cherry MX segno che questi switch seppur dal costo leggermente più basso sono comunque una valida alternativa. La Poseidon Z grazie alla sua retroilluminazione ci ha permesso anche di effettuare sessioni notturne garantendoci sempre la piena visibilità dei tasti premuti. A livello di digitazione l’assemblaggio e la qualità dei materiali hanno fatto il loro egregio lavoro rendendo la Poseidon Z solida e robusta senza nessun cedimento o rumore particolare se non quello della tipologia di tastiera meccanica.

 

Game

Le prove sono state effettuate durante alcune sessioni di gioco con l’FPS Battlefield 4 in modalità multiplayer. Come abbiamo pocanzi detto l’ergonomia della Poseidon Z è molto valida e l’adozione di switch meccanici blu non ci ha fatto rimpiangere i classici Red. Non abbiamo avuto dunque problemi durante le sessioni online. Inoltre l’adozione di switch Kailh non ci hanno dato problemi nel feedback e nella risposta dei comandi impartiti. Il layout disponibile per questi modelli non prevede l’italiano ma non ne sentiremo la mancanza se utilizziamo la tastiera soprattutto per giocare.

 


Conclusioni

 

oro

Prestazioni 4,5 stelle Prestazioni ottime nonostante la presenza di switch Kailh al posto dei Cherry MX, davvero difficile da notare. Mancano, tasti macro o software di gestione, ma i giocatori di FPS non ne sentiranno l’assenza
Qualità 4,5 stelle

Materiali ed assemblaggio buono, finitura opaca

Design 4,5 stelle Design sobrio ma sono comunque presenti personalizzazioni Tt eSports. Dotata inoltre di un’ottima retroilluminazione settabile su quattro differenti livelli 
Prezzo 5 stelle

Circa 80€, prezzo davvero competitivo per una tastiera meccanica full layout con queste caratteristiche

Complessivo 4,5 stelle  

   

 

Giungiamo alla fine di questa recensione affermando che la Poseidon Z ha tutte le carte in regole per essere la tastiera da gaming ideale per chi si avvicina al mondo del gaming e cerca una tastiera completa e funzionale. La dotazione di una retroilluminazione blu regolabile su quattro livelli e tasti multimediali rendono la Poseidon Z completa ed affidabile per tutti gli utilizzi. Tt eSPORTS ha impiegato sulla Poseidon Z switch meccanici Kailh che vengono definiti i cloni dei Cherry MX ma possiamo affermare, dopo molteplici prove, che la differenza è davvero minima se non assente e dunque se non si va con l’intento di vedere sotto i tasti cosa si cela non vi accorgerete della differenza. Il prezzo della Poseidon Z è di circa 80€ un prezzo davvero competitivo e abbordabile per una tastiera da gaming con tali caratteristiche. I layout disponibili non includono quello italiano ma una volta fatta l’abitudine non ne sentiremo la mancanza. Concludendo consigliamo l’acquisto della Tt eSPORTS Poseidon Z se siete alla ricerca di una tastiera dal prezzo giusto e funzionalità complete.

 

PRO

 

Contro

 

Si ringrazia Tt eSPORTS per il sample fornitoci

Tommaso Mele